Bell’italia dimenticata

Questa sezione è dedicata a luoghi di interesse storico-culturale d’Italia abbandonati all’incuria e al degrado. Il vostro apporto è necessario al fine di denunciare i luoghi dimenticati, distrutti, degradati, veri e propri pezzi di storia lasciati a se stessi come brandelli di un mondo passato. Anch’essi sono la nostra Bell’Italia Dimenticata. Questo vuole essere uno strumento di silente dichiarazione nei confronti di quella parte del nostro Paese lasciata a se stessa e per questo declinata all’oblio.

Pubblica il tuo articolo di Bell’Italia Dimenticata

Bell'italia dimenticata

Bell'Italia dimenticata. La zona del Pilastro a Bologna.

C’è un quartiere densamente popolato a Bologna denominato Pilastro, situato all’interno del Quartiere San Donato. La sua progettazione ebbe inizio nel 1962, quando l’Istituto Autonomo Case Popolari propose la costruzione […]

04 Aprile 2013
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

L’ex Colonia Novarese di Rimini

Tutta la costa Romagnola da Ravenna fino a Cattolica, durante il ventennio fascista, diviene uno tra i luoghi più accreditati per la costruzione di colonie per bambini, per le federazioni […]

23 Marzo 2013
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

Colloto

Colloto è un antico aggregato rurale situato nei pressi di Mozzano a circa venti minuti dal centro storico di Ascoli Piceno. Il paese si raggiunge percorrendo l’antica Via Salaria da […]

17 Marzo 2013
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

Condizioni dell'Acquedotto Mediceo Pisa-Asciano

L’Acquedotto Mediceo è un’opera di ingegneria della fine del Cinquecento/primi Seicento, che servì per portare l’acqua di Asciano, di ottime qualità minerali, fino alla città di Pisa, con un percorso […]

19 Giugno 2012
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

Bell'Italia dimenticata. Ex Colonia Varese di M.Marittima

La “Colonia Varese” è ubicata a nord di Milano Marittima, accanto all’altra colonia di epoca fascista, di grandi dimensioni, chiamata “Montecatini” e dagli anni ’90 di proprietà della Sovrintendenza dei […]

19 Giugno 2012
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

Ex stabilimento aeronautico Caproni di Predappio.

Nel 1935 Mussolini collocò nel suo paese di origine una nuova fabbrica aeronautica affidandone la direzione all’ingegnere italiano Giovan Battista Caproni: da quello stabilimento uscirono i 150 esemplari del Caproni […]

18 Giugno 2012
Leggi articolo
Bell'italia dimenticata

'Isola delle rose' dal 1968 nei ricordi di Rimini

L’Isola delle Rose (in esperanto Insulo de la Rozoj) fu una piattaforma artificiale nel mare Adriatico 11,612 km al largo di Rimini, 500 m al di fuori delle acque territoriali […]

03 Maggio 2012
Leggi articolo
Lo sferisterio di Rimini, cominciato nell'ottobre del 1815, fu terminato nel giugno dell'anno seguente e inaugurato il 24 giugno 1816 con una partita fra locali e noti giocatori forestieri. Nell'Ottocento lo sport di gran lunga più popolare era il gioco del pallone, che - a dispetto del nome - niente ha a che spartire col calcio attuale. Si giocava con una coriacea palla di cuoio e nodosi bracciali di legno ricoperti di aculei, in quattro contro quattro. Gli sferisteri dove si disputavano le partite, erano muniti, da un lato, di un altissimo muro di mattoni, contro cui si faceva rimbalzare la palla. In questo secondo dopoguerra è stata fatta piazza pulita dei generosi doni di Angelo Antimi, abbattendo improvvidamente lo sferisterio e radendo al suolo Villa Sartoni col suo parco, per costruirvi proprio il Palazzetto dello Sport. A Rimini dell'antico sferisterio resta solo un portale coperto d'edera, che fu murato nel secondo dopoguerra e si trova tuttora in Via Massimo D'Azeglio.

Servizio di Chiara Vannoni.

Bell'italia dimenticata

Sferisterio riminese (1816): ciò che ne resta

Lo sferisterio di Rimini, cominciato nell’ottobre del 1815, fu terminato nel giugno dell’anno seguente e inaugurato il 24 giugno 1816 con una partita fra locali e noti giocatori forestieri. Nell’Ottocento […]

27 Aprile 2012
Leggi articolo