Architettura biofilica: che cos’è e i progetti più interessanti

Architettura biofilica: che cos’è e i progetti più interessanti

L’architettura biofilica riduce lo stress e aumenta la creatività. La relazione positiva tra noi e l’ambiente naturale si declina anche in architettura. Vediamo insieme alcuni interessanti progetti.

Il legame tra uomo e natura è misterioso e affascinante: siamo profondamente attratti verso l’ambiente naturale perché riusciamo a trarre beneficio dalla sua forza vitale.

La biofilia si interroga proprio sulla propensione umana ad essere attratti verso tutto ciò che è vivo e vitale. Perché siamo più creativi quando ci troviamo circondati da un giardino in fiore? Perché l’infrangere delle onde sulla spiaggia cattura inesorabilmente la nostra attenzione?

A queste e altre domande risponde la biofilia, interrogandosi anche su quali possano essere gli aspetti della natura che, inseriti in un ambiente antropico, possano determinare un effetto appagante sull’uomo.

Come viene riportato nel saggio 14 patterns of biophilic design di William Browning, Catherine Ryan, Joseph Clancy: “La progettazione biofilica può ridurre lo stress, accrescere la creatività e la lucidità del pensiero, migliorare il nostro benessere e accelerare la guarigione. Così, mentre si assiste all’espansione del processo di urbanizzazione da parte della popolazione mondiale, queste qualità assumono importanza crescente”.

A coniare il termine fu lo psicologo e filosofo Erich Fromm: la biofilia indica “l’amore per la vita”, una profonda connessione con gli organismi viventi. Questa ipotesi scientifica fu proposta nel 1984 dal biologo statunitense Edward O. Wilson. Lo studioso rilevò come nell’essere umano ci fosse una “tendenza innata a concentrare il proprio interesse sulla vita e i processi vitali”.

La relazione positiva tra noi e l’ambiente naturale viene trasportata anche nel mondo dell’architettura: il design biofilico prende ispirazione da questa relazione virtuosa per progettare edifici che mettono in connessione uomo e natura.

Architettura biofilica: che cos’è e i progetti più interessanti

Progettare in modo “verde” è benefico per l’essere umano poiché lo riconnette con il mondo naturale- . Un ambiente che incorpora il verde nel progetto supporta la salute fisica e il benessere psicologico delle persone che vivono o lavorano in quello spazio.

Ma quali sono i progetti green in cui viene espressa questa connessione tra design e natura? Ecco tre esempi virtuosi di architettura biofilica nel mondo.

Kengo Kuma e l’ufficio  green del futuro

Molto più di un semplice luogo di lavoro: Welcome, feeling at work è un perfetto esempio di architettura biofilica, un luogo virtuoso in cui la progettazione architettonica e la natura si fondono. Parco Lambro a Milano ospiterà presto il nuovo progetto firmato dall’archistar Kengo Kuma, il cui obiettivo è quello di creare uno spazio di lavoro perfettamente integrato in maniera armonica con il panorama circostante.

Kengo Kuma e l’ufficio  green del futuro

La presenza della natura è rigenerante per lo spirito e per la mente: l’ufficio biofilico di Kuma sarà un luogo accogliente capace di infondere calma e benessere nelle persone. Welcome, feeling at work si configura come un complesso di 50.000 mq organizzato in sei strutture flessibili che si aprono verso il parco. Un’area multifunzionale dedicata non solo al lavoro: qui troveranno spazio anche aree wellness, ristoranti, negozi un supermercato, una hall per i meeting e anche uno spazio per eventi.

Kengo Kuma e l’ufficio  green del futuro

La piazza sarà circondata dalle colline- , le terrazze ospiteranno fiori e vegetazione e le corti open air offriranno lo spazio per riunione en plein air. L’elemento naturale è parte integrante del progetto: da questa commistione tra natura e tecnologia nasce l’ufficio del futuro, più ecosostenibile e a misura d’uomo.

Headquarter Oppo: tra innovazione e sostenibilità ambientale

Anche Bjarke Ingels ha scelto di abbracciare la visione biofilica nella progettazione del nuovo headquarter di Oppo, la nota azienda cinese produttrice di smartphone di ultima generazione.

Architettura biofilica: Headquarter Oppo, tra innovazione e sostenibilità ambientale

Headquarter Oppo, Img by Studio di Architettura BIG

La O-Tower sarà un hub tecnologico internazionale, un edificio avveniristico dal design unico che richiama la forma di un cilindro tagliato in diagonale. Una scelta fatta dai progettisti per consentire all’edificio di auto-ombreggiarsi così da massimizzare l’esposizione ai raggi solari e ridurre il consumo di energia.

Architettura biofilica: Headquarter Oppo, tra innovazione e sostenibilità ambientale

Img by Studio di Architettura BIG

La O-Tower presenta terrazze e ponti sospesi disseminate di fiori e piante- . Seguendo il principio della biofilia, il progetto di BIG è pensato per connettere la natura e l’architettura. Un luogo accogliente in cui la connettività tra gli spazi esalta l’interazione umana, un’esperienza resa ancora più piacevole e stimolante dalla presenza del verde. 

Khoo Teck Puat Hospital, l’ospedale ecosostenibile di Singapore

Solitamente l’architettura legata agli ambienti sanitari è minimal e lineare. Il Khoo Teck Puat Hospital di Singapore rovescia questo paradigma: l’edificio, progettato da RMJM, integra soluzioni naturali per creare un ambiente di grande benessere per i pazienti.

Khoo Teck Puat Hospital, l’ospedale ecosostenibile di Singapore

Khoo Teck Puat Hospital – Img by RMJM

La struttura ospedaliera si presenta come una distesa di spazi verdi, disseminati in ogni piano. Il verde come “cura”: il contatto con la natura ha un potere benefico per il paziente, aiutandolo nel suo percorso di guarigione dalla malattia.

Khoo Teck Puat Hospital, l’ospedale ecosostenibile di Singapore

Khoo Teck Puat Hospital – Img by RMJM

Dal punto di vista progettuale, l’edificio di RMJM è realizzato in modo da convogliare la circolazione dell’aria e ridurre l’uso di sistemi di ventilazione meccanica fino al 60%. Il verde è funzionale anche per il comfort termico: grazie alle piante si crea un microclima fresco e un’aria più salubre.


Credit: https://www.infobuild.it/approfondimenti/architettura-biofilica-progetti/