Teatro di Torre del Lago Puccini

Teatro di Torre del Lago Puccini

Il Parco della Musica
Nel 2002 il Comune di Viareggio, la Fondazione Festival Pucciniano e la Regione Toscana inseriscono quello che possiamo chiamare il “Memorial of Puccini” nei loro programmi culturali prioritari, con l’obiettivo principale di costruire un teatro permanente stabile e attrezzare tutta l’area per il libero uso dei cittadini, dei turisti, degli spettatori, realizzando un “Parco della Musica”.

Il Parco della Musica comprenderà :

–       il nuovo complesso teatrale

–       gli edifici ex-torbiera restaurati

–       il bosco –  giardino della Penisola delle Torbiere

Il nuovo complesso teatrale

Il nuovo teatro ha come suo elemento principale la grande arena scoperta per lo svolgimento del Festival Puccini. Sono previsti 3100 posti, oltre 20 posti per portatori di handicap .

Ugualmente senza barriere architettoniche si raggiungono il foyer e tutti i suoi servizi.

L’accesso e la distribuzione di tutti i settori dell’arena avvengono attraverso scale totalmente esterne, distribuite sui due fianchi in modo da permettere sia un comodo e selezionato accesso ai vari ordini di posti, sia una rapida evacuazione. L’accesso è completato da una passerella al centro del lato posteriore e da un ascensore panoramico che serve tutti i livelli. Al centro c’è un auditorio per circa 600 persone, collegato direttamente con i servizi e camerini artisti ecc., accessibile dal foyer principale o da una hall sul lato est, comune anche alle sale-prova ecc. Esso permette un uso in tutte le stagioni e anche in contemporanea con l’arena. Ad est, sul lato più riservato e vicino all’estremità della penisola, si sono progettate su due piani una serie di sale e salette per prove individuali o di gruppo .Tutta la parte del sotto-arena cha affaccia sul lato posteriore del teatro termina lungo questo con diverse pareti vetrate che permettono la vista del bosco circostante e sono orientate in modo da diversificare la luce solare.

Gli edifici dell’ex Torbiera

Per i resti delle attività industriali si prevede il restauro e recupero funzionale per quei complessi non ridotti a rudere o non trasformati irrimediabilmente con tettoie, pensiline, baracche ecc.

In particolare verrà restaurato l’edificio ex-magazzino per usi polivalenti: Museo del Festival Puccini, mostre temporanee, riunioni, biglietteria, book-shop, servizi tecnici ed altri servizi.

L’edificio faceva parte del complesso industriale della “Torbiere d’Italia S.A.”, costruito negli anni 1917 – 1921 con la funzione di magazzino. L’edificio era in origine lungo circa ml  70, ma nella parte settentrionale circa ml 20 sono stati in seguito demoliti o distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale e sostituiti da un capannone provvisorio e da una tettoia di cui si prevede la demolizione dato il loro stato semi-crollato e l’inesistenza di qualsiasi valore o testimonianza. Della parte superstite dell’originario magazzino (circa ml 50) si progetta invece il restauro conservativo.

A nord di questo, in un fabbricato a solo pianterreno, verranno costruiti una sala polivalente per gruppi o scolaresche e una serie di servizi tecnici e uffici per l’organizzazione del Festival.

Il bosco-giardino della Penisola delle Torbiere

Il nuovo teatro si presenterà come “Teatro di Verzura” in quanto l’arena si aprirà – come l’attuale – tra le chiome degli alberi del bosco circostante. La progettazione degli spazi alberati è parte integrante del progetto generale del “Parco della Musica”, ma con delle connotazioni specifiche.

[nggallery id=7]